Tags

No tags :(

Share it

Domenica 1 dicembre, presso la parrocchia Maria SS. di Pompei, sita in Viale Papa Giovanni XXIII, si terrà, alle ore 16.30, la conferenza dal titolo Una Chiesa bloccata nel salto: un concilio da attuare.

L’evento è inserito all’interno del ciclo di conferenze intitolato Una Chiesa libera, povera, serva. La svolta educativa a partire dal Concilio Vaticano II.

Si tratterà di una serie di cinque incontri, che si svolgeranno nei prossimi mesi nella nostra parrocchia, finalizzati all’analisi della situazione della Chiesa in relazione al Concilio Vaticano II, apertosi a Roma l’11 ottobre del 1962.

  Relatore della prima conferenza è don Giacomo Ribaudo, presbitero della nostra chiesa di Palermo, il cui impegno pastorale di evangelizzazione non è stato mai separato dall’attenzione appassionata alla dimensione sociale della persona ed al contesto civile proprio della nostra terra.

  Originario di Marineo, dopo una lunga permanenza a Villabate, dove ebbe inizio la sua intensa attività pastorale, nei primi Anni ’90 è trasferito a Palermo, divenendo Parroco della Magione, uno dei quartieri più a rischio della città, nonché primo Direttore della “Scuola per i ministeri” creata per la qualificazione degli operatori laici, e membro della Direzione della segreteria dei Vescovi palermitani.

   Ha fondato un settimanale di ispirazione cristiana e un network televisivo (Teleregina) che opera attraverso diverse emittenti.

   È anche giornalista e scrittore: si è adoperato personalmente affinché potesse essere tradotto nella nostra lingua un libro dal titolo ‘BLOCCATA NEL SALTO la Chiesa dopo il Concilio’, del vescovo ausiliare di Vienna, mons. Helmut Krätzl , in cui questi raccoglieva le sue riflessioni  sui documenti e sugli orientamenti del Concilio ecumenico, che avrebbero dovuto determinare il “balzo in avanti”, che di fatto non è avvenuto del tutto. Dopo aver fatto tradurre dal tedesco quel testo,  don Ribaudo ne ha diffuso i contenuti attraverso i quaderni di CNTN (Cieli Nuovi Terra Nuova), periodico d’ispirazione cristiana a diffusione nazionale, curandone successivamente anche la stampare integrale,  nel 2002.

  E’  autore di una voluminosa raccolta di liriche, dal titolo “C’è sempre l’aurora”, di una raccolta di  documenti sulla vita socioculturale e politica italiana e isolana degli ultimi trent’anni (“Io eretico dell’antimafia”) e di parecchie raccolte di aforismi.

   Don Ribaudo è attualmente parroco alla Chiesa di Maria Santissima del Carmelo ai Decollati, a Palermo.